Skip to main content

Gli esseri umani hanno un difetto: fanno molta fatica a prendere decisioni efficaci, istantanee e durature. Questo comporta alcuni effetti collaterali indesiderati, come ad esempio le massacranti ore di shopping dopo le quali si torna a casa con nulla in borsa, le sfiancanti relazioni tira e molla e i weekend da bollino rosso in cui tutti si mettono in autostrada nello stesso preciso momento per andare nello stesso identico posto. E poi si lamentano del traffico.

Stupidi cervelli biologici.

Nel mondo del marketing, questo ha una ricaduta molto specifica: le persone, anche quelle più in target, non sceglieranno quasi mai di fare l’azione che tu gli proponi alla prima occasione disponibile (acquistare un prodotto, scaricare un contenuto gratuito, compilare un modulo di contatto, etc.).

Ci penseranno sempre un po’.

strategia marketing multicanale

Sebbene nel tempo si siano messe in campo numerose leve psicologiche per “dare una spintarella” alla decisione d’acquisto degli utenti (offerte limitate, bonus extra, garanzie soddisfatto o rimborsato, FOMO e tutte le forme di scarsità e urgenza che si possano immaginare), il grande problema dell’indecisione resta.

Questo comporta che, nel momento in cui desideriamo far sì che una persona compia una determinata azione, dobbiamo prevedere la necessità di proporgli il nostro messaggio più volte, in diversi luoghi e diverse occasioni, fino ad arrivare a quel momento magico in cui ci sentiremo dire quel fatidico “Sì”.

A ciò sia aggiunge un altro fattore rilevante: diverse tipologie di persone frequentano “luoghi” differenti, virtuali e non. Magari qualcuno scorre distrattamente il feed di Facebook un paio di volte al giorno, mentre altri passano intere giornate su Instagram o TikTok mentre. Qualcuno apre saltuariamente Linkedin per vedere le novità professionali, mentre qualcun’altro non si perde per niente al mondo l’ultimo articolo sul suo blogger preferito. Magari quasi tutti aprono quotidianamente l’email, poi c’è chi fa colazione con qualche video su Youtube e chi invece, nel percorso casa-lavoro, si ascolta un podcast o due.

Volendo riassumere, lo scenario che emerge è questo: per quanto omogeneo possa essere il pubblico target che intendi raggiungere, comunque le persone frequentano luoghi digitali diversi, in momenti diversi e in ordine sostanzialmente sparso.

Per questo,  qualunque sia il nostro obiettivo finale, se vogliamo fare seriamente marketing online è indispensabile mettere in campo una strategia di marketing multicanale o, in altri termini, una strategia pubblicitaria multicanale.

Quando pensi alla pubblicità, potresti immaginare un annuncio che appare sullo schermo del tuo computer. Ma il multichannel advertising è molto più di questo ed è qualcosa che molte aziende utilizzano per raggiungere i clienti in una varietà di luoghi del web.

La pubblicità online multicanale consiste, in sostanza, nell’uso di più canali di traffico per raggiungere 2 scopi:

  1. Intercettare un pubblico più ampio di quello a cui potresti arrivare concentrando il tuo budget su una sola fonte di traffico.
  2. Raggiungere le stesse persone in luoghi e momenti diversi, aumentando le probabilità di intercettarle in un momento idoneo (e col messaggio giusto) per convincerle a passare all’azione.

Insomma, il marketing multicanale è un modo per le aziende di connettersi con potenziali clienti attraverso diversi canali contemporaneamente e può aiutarti a:

  • Aumentare la brand awareness
  • Generare lead e prospect di migliore qualità
  • Ottimizzare l’investimento pubblicitario
  • Aumentare le vendite

In questo articolo ci concentreremo sui più comuni canali di advertising online, ma una buona strategia multicanale può includere anche app mobile e azioni sui media più tradizionali, come cartellonistica, marketing per posta, SMS e spot televisivi o radiofonici.

Perché dovresti realizzare una strategia di marketing multicanale?

In breve: la pubblicità multicanale è uno degli strumenti più potenti nella tua cassetta degli attrezzi di marketing. Ti aiuta a raggiungere più clienti, trovare nuove opportunità di mercato e generare risultati misurabili che possono aiutarti a trovare nuovi clienti, più velocemente e a costo inferiore.

Andando un po’ più a fondo, ci sono molti motivi per cui dovresti considerare la pubblicità su più canali:

Raggiungi le persone nei posti che davvero frequentano

Dato che i tuoi clienti non sono tutti uguali, è improbabile che si trovino tutti negli stessi posti online. Diversi tipi di persone tendono a utilizzare diversi tipi di siti di social media, ad esempio, e può essere utile sapere dove si riuniscono in modo da poterli raggiungere direttamente, nei luoghi in cui focalizzano la propria attenzione.

Raggiungi diversi segmenti di pubblico

Anche se i tuoi clienti ideali sono simili per dati demografici e psicografici (ovvero gruppi di età o tratti della personalità), potrebbero avere interessi e fonti di informazione molto diverse in base, ad esempio, a dove vivono o lavorano. L’utilizzo di più canali ti consente di indirizzare in modo efficace questi segmenti distinti, scalando con facilità man mano che sorgono nuove opportunità all’interno di ciascun segmento di pubblico.

Fai un remarketing più efficace

Il remarketing è quella categoria di azioni che si concentra sul focalizzare i nostri messaggi pubblicitari verso persone che hanno già dimostrato interesse per il nostro business o i nostri prodotti (es.: chi ha già visitato una determinata pagina prodotto dell’e-commerce o ha interagito con la nostra pagina Facebook aziendale). Attraverso una strategia multicanale possiamo “seguire” gli utenti più interessati attraverso diverse piattaforme, in modo da aumentare la probabilità di portarli a conversione.

Come si costruisce una strategia di marketing multicanale?

STEP 1 – Definisci il tuo Pubblico Target

  • Identifica il tuo cliente ideale (la target persona): chi è e che aspetto ha. Considera le caratteristiche demografiche (età, genere, etc), quelle psicografiche (obiettivi, sfide, credenze limitanti) e gli interessi che potrebbe avere.
  • Definisci il tuo pubblico di destinazione in base al comportamento online (ad esempio: come interagisce con i social media, con quali modalità e in quali momenti).
  • Definisci il tuo pubblico di destinazione in base al suo comportamento offline (ad esempio: dove fa acquisti).
  • Definisci il tuo pubblico di destinazione in base al suo comportamento di acquisto (ad esempio: quanto spesso acquista prodotti o servizi).

STEP 2 – Identifica il tipo di annunci di cui hai bisogno

Ora che hai ben chiaro a chi stai parlando – e quindi quali leve comunicative possono essere più efficaci – è il momento di capire quale tipo di annunci funzionerà meglio su ciascun canale.

Questo può essere un compito relativamente semplice se hai una buona idea di ciò che il tuo pubblico di destinazione sta cercando e dove trascorre il proprio tempo. In caso contrario, può essere un po’ più complicato, soprattutto se stai cercando di raggiungere persone che non hanno già familiarità con il tuo marchio o prodotto.

Inoltre prendi in considerazione le caratteristiche specifiche di ogni piattaforma. Ad esempio una creatività che funziona molto bene su Facebook non è detto che vada altrettando bene su Intagram o su Linkedin.

Pensa poi a chi trarrebbe maggior vantaggio dalla visualizzazione di un annuncio su ciascuna piattaforma o servizio. Ad esempio: se qualcuno ha già acquistato qualcosa da te una volta, potrebbe non aver bisogno di un’altra pubblicità per effettuare un ulteriore acquisto dello stesso prodotto (potrebbe bastare una email ricorrente), ma magari potrebbe essere sensibile a specifiche offerte di cross selling in un determinato periodo dell’anno, come ad esempio sotto Natale.

STEP 3 – Crea inserzioni specifiche per ogni canale

Il terzo passaggio della creazione di una strategia di marketing multicanale consiste nel creare gli annunci giusti per ciascuna piattaforma. Innanzitutto devi conoscere il tuo pubblico, in modo da potergli fornire contenuti e messaggi pertinenti e rilevanti.

Ad esempio, se pubblichi inserzioni su Facebook e Twitter, dovrai sviluppare creatività pubblicitarie piuttosto diverse, perché le due piattaforme hanno un pubblico con esigenze e sensibilità molto diverse diverse.

Oppure, quando ti muovi su social media più visuali come Pinterest e Instagram, l’aspetto visivo del tuo annuncio dovrebbe essere al centro dell’attenzione rispetto ad un banner da posizionare su un sito, che invece potrebbe essere più ricco di testo.

Se invece ti muovi su Youtube il tuo video ad potrebbe essere breve – 15 secondi o meno – ma ha comunque bisogno di abbastanza sostanza per catturare rapidamente l’attenzione delle persone prima che passino al video successivo.

STEP 4 – Misura i risultati con le giuste KPI e ottimizza i tuoi annunci con gli A/B test

Una volta che inizierai a vedere che alcuni canali hanno un rendimento migliore di altri, sarà il momento di concentrarsi sulla massimizzazione del successo della tua strategia pubblicitaria multicanale, passando ad uno scaling selettivo. per fare ciò è essenziale misurare le prestazioni delle tue campagne.

Puoi utilizzare una miriade di strumenti che ti consentono di analizzare le performance dei singoli canali e confrontarle tra loro, uno su tutti: Google Analytics. Questo tipo di strumenti ti aiuterà a determinare quali canali stanno generando la maggior parte delle conversioni, nonché la quantità di entrate generate da ciascun canale e il costo per conversione e il ROAS (ritorno sul budget pubblicitario investito) di ogni singola campagna.

L’A/B testing è inoltre uno strumento fondamentale per ottimizzare i tuoi risultati: ogni annuncio deve essere creato in più varianti, così da permetterti di mettere a confronto i risultati generati da ogni variante dell’annuncio e premiare solo quelle più efficaci.

Strategia di Marketing Multicanale: conclusioni

In conclusione, se vuoi che la tua azienda prosperi e raggiunga più clienti in maniera più efficace, emergendo rispetto alla concorrenza, è indispensabile che tu inizia a sviluppare una strategia di advertising multicanale.

Non solo questa ti aiuterà ad abbattere i costi, ma ti permetterà anche di fare un marketing più efficace ed intelligente. Inoltre, cosa più importante, ti aiuterà ad aumentare il numero di vendite e il fatturato aziendale.

Ma non preoccuparti, non devi essere un genio del marketing per farlo. Ti basterà seguire gli step indicati in questo articolo e (soprattutto) fare tanta pratica, mantenendo una mentalità aperta e flessibile. All’inizio potrà sembrare complicato, ma una volta che inizierai a vedere i risultati, non potrai più farne a meno!

Vuoi capire come ottimizzare il tuo Advertising Multicanale?

Prenota una call strategica gratuita e analizziamo insieme quale strategia di marketing multicanale potrebbe essere più efficace per incrementare i risultati online del tuo business!

RICHIEDI UNA CALL GRATUITA

Leave a Reply